Ventola per estrattore in bagno: sensore di umidità e timer

Presenza costante di condensa sul pavimento e sulle pareti del bagno, elevata umidità - il tipo familiare a molti di noi. Se osservi costantemente questo, allora è il momento di prendere misure drastiche. Prima di tutto, è necessario acquistare un ventilatore per la cappa in bagno. Come scegliere un sistema attivo di purificazione dell'aria per il bagno considereremo più in dettaglio.

Perché ventilare il bagno

Di regola, i bagni standard non differiscono nella spaziosità. Probabilmente, tutti abbiamo notato più di una volta che il vapore si accumula in una piccola stanza. Di conseguenza, la condensa si forma sul pavimento, sul rivestimento e sul soffitto. Le pareti sono ricoperte di muffa, i materiali di rivestimento nella stanza sono danneggiati. Pertanto, il desiderio normale di qualsiasi persona sarà quello di garantire il livello ottimale di temperatura e umidità del bagno.

Un metodo accettabile per risolvere questo problema, ovviamente, è l'installazione di un ventilatore collegato all'alimentazione. Nella grande maggioranza degli edifici residenziali in Russia, i sistemi di ventilazione sono completamente ostruiti da vari detriti e polvere, quindi fornire loro il livello richiesto di ventilazione è un compito di lunga data. Come dimostra la pratica, un ventilatore con un timer per il bagno è in grado di risolvere tutti i problemi di cui sopra in modo più efficace.

Eppure, poiché il bagno è una stanza in cui l'umidità si accumula costantemente, tutti i fili e i dispositivi al suo interno devono essere fissati in casi con un livello di protezione di almeno IP44.

Montaggio della ventola

Prima di iniziare a montare un ventilatore da bagno con un timer, è necessario smontare la vecchia unità. Si raccomanda inoltre di pulire il condotto per la ventilazione. Quindi è necessario misurare il volume della stanza in m2 ei parametri della presa d'aria, che consentiranno di determinare le prestazioni richieste del dispositivo.

Viene calcolato moltiplicando il volume del bagno per la frequenza dello scambio d'aria. Se il bagno è utilizzato da tre persone, la molteplicità sarà 3. Se il numero è maggiore, la molteplicità è 4. Come risultato di questi semplici calcoli matematici, sarete in grado di ottenere una certa cifra. Va notato che la potenza del prodotto non può essere inferiore a questa cifra. Ancora meglio, se la potenza del dispositivo è superiore allo standard. Il ventilatore in bagno con il sensore di umidità deve necessariamente adattarsi alla nicchia di ventilazione in termini di dimensioni.

Funzioni utili di un dispositivo simile

Oltre al timer, è preferibile scegliere i ventilatori per il bagno con un sensore di umidità, che consente al dispositivo di avviarsi automaticamente, ovvero quando gli indicatori raggiungono determinati valori.

Il sensore di umidità è la parte più importante del design di qualsiasi ventilatore. In un altro modo, questo dispositivo è anche chiamato igrostato. Può essere preinstallato all'interno della cappa o utilizzato come unità indipendente. Tutto dipende da dove verrà eseguita la misurazione dell'umidità.

Il principio di funzionamento dell'igrostato è simile al funzionamento di un termostato, ma con la differenza che la sua funzione principale è la chiusura e l'apertura dei contatti, a seconda della presenza di vapore nell'aria e della sua quantità. I sensori contribuiscono al fatto che il meccanismo viene avviato solo dopo aver raggiunto un determinato livello di umidità.

Gli igrostati esistenti sono suddivisi in quelli a un circuito oa due circuiti. Ciascuno dei circuiti è un relè che controlla un solo dispositivo. Naturalmente, più i contorni dell'igrostato hanno, più dispositivi è in grado di gestire contemporaneamente. Ciò consente il pieno controllo del microclima della stanza.

In combinazione con il timer, l'igrostato rende la funzione dell'unità di ventilazione completamente automatica. Se lo si confronta con altri tipi di apparecchi, lo strumento dotato di un sensore di umidità ha un vantaggio significativo. Il suo utilizzo consente di risparmiare energia elettrica poiché si accende solo quando l'indicatore del livello di umidità è salito al valore specificato.

La scelta più corretta è il ventilatore incorporato nel bagno. Selezionando un dispositivo simile, puoi dimenticarti dell'accensione e spegnimento manuale del cofano. Il tuo fan farà tutto da solo. Non appena l'umidità aumenta, funzionerà, dopo aver ridotto questa cifra alla normalità, si spegnerà.

Se ti puoi permettere i mezzi, è meglio scegliere il design della cappa con un sensore di movimento, autoregolando la potenza e l'illuminazione. Tuttavia, se si rimane nella versione più ordinaria e di bilancio, allora è sufficiente e il solito cappuccio, la cosa principale è che il ventilatore può far fronte a quello a cui è destinato.

E, infine, vorrei attirare la tua attenzione sull'aspetto del tuo cappuccio. Ad esempio, puoi optare per una cappa da bagno con una bella griglia proprietaria o persino un pannello rimovibile. Questo gli permetterà di adattarsi organicamente all'interno del bagno.

Come non sbagliare quando si sceglie un ventilatore per il bagno

In teoria, il sensore di umidità può essere montato da solo, ma per questo non si può fare a meno delle moderne apparecchiature digitali: sensori di umidità, temperatura e dispositivi per elaborare le informazioni. Sebbene, data la disponibilità di igrostati in vendita e le loro difficili condizioni di lavoro, è molto più facile e più facile acquistare un modello convenzionale con un sensore di umidità integrato:

  • il sensore di movimento avvierà la ventola all'apertura della porta;
  • una valvola di non ritorno consente all'aria di fluire attraverso il condotto di ventilazione nella direzione opposta;
  • La funzione di ventilazione fornirà un livello di ventilazione a bassi regimi.

Requisiti per l'installazione di prodotti

Prima di iniziare l'installazione del dispositivo, verificare che siano soddisfatte tutte le condizioni necessarie per il suo normale funzionamento. Prima di tutto, è necessario controllare le condizioni del condotto di ventilazione. Se al suo interno si è accumulata una grande quantità di spazzatura o il canale è troppo lungo, allora la circolazione del flusso d'aria al suo interno sarà difficile. Per verificare le condizioni del condotto di ventilazione, basta accendere il fiammifero e portarlo all'apertura.

Il fuoco deviato di lato - tutto è normale. In caso contrario, il canale deve essere pulito. Il ventilatore, tirando fuori l'aria umida, lo sostituisce con aria fresca. Ecco perché la stanza deve necessariamente fornire un flusso d'aria aggiuntivo. Per fare questo, anche la solita fessura sotto la porta potrebbe tornare utile. Sarà sufficiente avere una larghezza di 2-3 cm. Questo è sufficiente per garantire una circolazione ottimale.

Come installare un cappuccio

Montare la struttura per lo scambio d'aria sulla parete opposta alla porta. In questo modo puoi garantire la necessaria circolazione d'aria. Per lo stesso scopo, dovrebbe essere installato alla massima altezza possibile dal pavimento. Inoltre, il principio di sicurezza influenza la scelta del sito di installazione. In altre parole, più lontano dal mixer, meglio è, ma non troppo lontano dal luogo di intensa vaporizzazione.

Dopo aver scelto un posto, devi fare una nicchia nel muro o in un solco. Prima di questo, è necessario eseguire un calcolo preliminare della posizione nel canale dell'alloggiamento per la ventilazione. Dopo tutto, è in esso evapora dal tuo bagno.

Durante la corretta installazione, vengono utilizzate guarnizioni e sigillanti speciali nella cappa aspirante, che consente di ridurre significativamente il rumore delle vibrazioni e garantire la tenuta.

La profondità e le dimensioni della nicchia devono necessariamente essere realizzate come richiesto. All'esterno, dovrebbe esserci solo una griglia decorativa.

Per cominciare, è necessario rimuovere la griglia esterna dal dispositivo e quindi la mesh. I ventilatori domestici sono attaccati con tasselli o colla speciale. Solo dopo questo il dispositivo è collegato alla rete. Al termine della fase di installazione, la griglia e la griglia vengono ripristinate.

Come alimentare correttamente il dispositivo

I ventilatori integrati per il bagno sono collegati alla rete elettrica in diversi modi. Per fornire energia a un dispositivo semplice senza la presenza di funzioni aggiuntive, ad esempio, è possibile utilizzare un apparecchio di illuminazione. Quindi verrà lanciato contemporaneamente con l'inclusione della luce nel bagno. Se si dispone di un ventilatore per un bagno con un sensore di umidità e altri controller, vengono solitamente utilizzati semplici interruttori domestici, poiché la potenza del dispositivo è ridotta.

A causa del fatto che le apparecchiature energetiche domestiche consumano un po ', non è necessario tracciare una linea separata.

Come connettersi

Il dispositivo può essere collegato dalla scatola di giunzione, che si trova più vicino. Se ciò non è possibile, è possibile fornire energia al sistema dalla presa che si trova nelle vicinanze. Cablare il dispositivo, è meglio nasconderlo all'interno del muro o appoggiarlo in apposite canaline chiuse.

Come impostare le modalità operative

Fondamentalmente la ventola è progettata per abbassare il livello di umidità. Naturalmente, questo principio dovrebbe realizzare l'accensione / spegnimento in modalità automatica. Pertanto, l'igrostato nel bagno sarà il benvenuto. Ma nel bagno per migliorare l'efficienza del dispositivo è il sensore di movimento più adatto. Ciò consentirà di rimuovere gli odori sgradevoli nel tempo. Sul timer, è necessario impostare il tempo, sufficiente affinché la ventola riesca a ridurre l'umidità nella stanza alla normalità. Le istruzioni, ovviamente, indicano i parametri ottimali, ma è meglio determinare il periodo necessario con gli esperimenti per ogni particolare stanza.

Nella maggior parte dei casi, il processo di selezione per il ventilatore di scarico per il bagno richiede non più di poche ore. Naturalmente, è possibile montare la ventilazione autonomamente, senza assistenza, ma è necessario rispettare rigorosamente tutte le norme e i requisiti di installazione.

Cappe da bagno con timer

Cappa aspirante con timer

  • Paese Svezia
  • Flusso d'aria m³ h 100
  • Livello di rumore, dB 30
  • installazione ø, mm 94

Cappa aspirante con timer

  • Paese Svezia
  • Flusso d'aria m³ h 100
  • Livello di rumore, dB 30
  • installazione ø, mm 94

Cappa aspirante con timer

  • Paese Svezia
  • Flusso d'aria m³ h 195
  • Livello di rumore, dB 31
  • ø installazione, mm 120

Cappa aspirante con timer

Cappa aspirante con timer

  • Paese Svezia
  • Flusso d'aria m³ h 320
  • Livello di rumore, dB 35
  • ø installazione, mm 116

Cappa aspirante con timer

  • Paese Svezia
  • Flusso d'aria m³ h 320
  • Livello di rumore, dB 35
  • ø installazione, mm 150

Cappa aspirante con timer

  • Paese Svezia
  • Flusso d'aria m³ h 195
  • Livello di rumore, dB 31
  • ø installazione, mm 116

Cappa aspirante con timer

  • Paese Svezia
  • Flusso d'aria m³ h 320
  • Livello di rumore, dB 35
  • ø installazione, mm 116

Cappa aspirante con timer

  • Paese Svezia
  • Flusso d'aria m³ h 195
  • Livello di rumore, dB 31
  • ø installazione, mm 116

Cappa aspirante con timer

  • Paese Svezia
  • Flusso d'aria m³ h 320
  • Livello di rumore, dB 32
  • ø installazione, mm 150

Cappa aspirante con timer

  • Paese Svezia
  • Flusso d'aria m³ h 320
  • Livello di rumore, dB 32
  • ø installazione, mm 150

Cappa aspirante con timer

  • Paese Svezia
  • Flusso d'aria m³ h 100
  • Livello di rumore, dB 30
  • ø installazione, mm 100

Cappa aspirante con timer

  • Paese Svezia
  • Flusso d'aria m³ h 100
  • Livello di rumore, dB 30
  • ø installazione, mm 100

Cappa aspirante con timer

  • Paese Svezia
  • Flusso d'aria m³ h 231
  • Livello di rumore, dB 54
  • Alimentazione elettrica, W 220/50

Cappa aspirante con timer

  • Paese Svezia
  • Flusso d'aria m³ h 100
  • Livello di rumore, dB 30
  • installazione ø, mm 98

Cappa aspirante con timer

  • Paese Svezia
  • Flusso d'aria m³ h 100
  • Livello di rumore, dB 30
  • installazione ø, mm 98

Cappa aspirante con timer

  • Paese Svezia
  • Flusso d'aria m³ h 100
  • Livello di rumore, dB 30
  • installazione ø, mm 98

Cappa aspirante con timer

  • Paese Svezia
  • Flusso d'aria m³ h 195
  • Livello di rumore, dB 31
  • installazione ø, mm 115

Cappa aspirante con timer

  • Paese Svezia
  • Flusso d'aria m³ h 320
  • Livello di rumore, dB 32
  • installazione ø, mm 145

Cappa aspirante con timer

  • Paese Svezia
  • Portata d'aria m³ h 82,8
  • Livello di rumore, dB 48
  • Alimentazione elettrica, W 220/50

Cappe funzionali per il bagno

Trascurare l'organizzazione di un normale microclima in un bagno non è necessario, dopotutto l'umidità elevata influisce negativamente non solo sulla forma dei tecnici dell'arredamento e dei sanitari, ma anche sulla salute. Mantenere un normale livello di umidità nel bagno: questo è il compito degli aspiratori speciali. Ad oggi, il mercato offre una varietà di modelli di tali dispositivi: dall'alto, assiali e centrifughi, silenziosi e ad alte prestazioni, con commutazione automatica e cappe per bagno con timer.

Se apprezzi il comfort in tutte le sue manifestazioni, quindi scegli un tale fan, assicurati di prestare attenzione alla sua funzionalità. La massima praticità può fornire cappe per bagno con timer, diverse modalità di funzionamento e vari sensori. Di norma, l'apparecchiatura di base non prevede tutte queste funzioni, tuttavia è sempre possibile acquistarle in aggiunta, in base alle proprie esigenze.

Il nostro catalogo presenta una vasta gamma di soluzioni per aspiratori. Per piccoli bagni e ampi bagni; automatizzato e controllato meccanicamente; cappe per bagno con timer e umidità, luce, sensori di movimento; con regolatori e interruttori tra modalità - una vasta gamma per ogni gusto e prosperità.

Per un corretto ricambio d'aria nel bagno è necessario un ventilatore di scarico con un timer

Fornire una buona ventilazione del bagno è un compito molto importante. La mancanza di un adeguato ricambio d'aria di questa stanza non permetterà di garantire un soggiorno confortevole qui di una persona. Il timer per il ventilatore di scarico del bagno è una funzione incredibilmente conveniente. Comprenderà il lavoro del cofano insieme all'inclusione della luce nella stanza e si spegnerà dopo un certo tempo dopo averlo spento.

Negli edifici residenziali e pubblici è obbligatorio un sistema di ventilazione, che funziona a causa del naturale flusso d'aria, ma i condotti di ventilazione tendono a sporcarsi nel tempo e non possono più soddisfare pienamente la loro funzione di base. Determinare questo nel bagno può essere su tali semplici segni:

  • odore sgradevole di lunga durata;
  • superfici speculari sudore;
  • la condensa si accumula su pareti e tubature.

Se uno di questi segni è presente, è necessario prestare attenzione per installare il ventilatore di scarico. Un timer per il ventilatore può essere acquistato e montato da solo o acquistare un ventilatore con un timer incorporato.

Come funziona il dispositivo?

Se l'illuminazione del bagno è spenta, anche la ventola di scarico sarà spenta. Allo stesso tempo, il consumo attuale sarà minimo, che non sarà nemmeno fissato dai contatori elettrici. Questa è la cosiddetta modalità standby.

Quando la luce in bagno, per avviare il conteggio del periodo di tempo per consentire la cappa, che dura circa 15 secondi (può scostarsi per 1-2 secondi). Se spegni la luce, fino a quando il tempo è scaduto, la ventola non si accende affatto. Ad esempio, un uomo entrò in bagno per mettere o prendere qualsiasi cosa che ha preso una manciata di secondi, la cappa non si avvia. Questo è molto conveniente, perché non c'è bisogno di cappucci. Con le luci accese per più di 15 secondi, il timer si accende ventilatore di scarico, e che possa funzionare finché la luce si accende e dopo averlo spento per 5 minuti. Inoltre, per ogni 2 minuti, le luci sul ventilatore dopo l'arresto prorogate per un ulteriore 1 minuto. Dopo aver spento la luce, l'estrattore può funzionare per un massimo di 30 minuti. Ad esempio, se un uomo entrò in bagno e accese la luce, e poi c'era 15 minuti (la doccia o bagno), mentre il funzionamento della cappa dopo aver spento la luce sarà di 13 minuti (5 minuti + 15 minuti / 2 = 13 minuti).

Il timer della ventola fornisce anche questo programma: dopo aver spento la luce, il tempo di funzionamento della ventola sarà lo stesso di quello con la luce accesa. Diversi modelli di ventilatori con timer possono avere diversi intervalli di funzionamento.

Se la ventola è in funzione, e la luce nella stanza da bagno è stata accesa di nuovo, il tempo di funzionamento della ventola sarà determinato come la somma del saldo del tempo che non è ancora conclusa e un nuovo periodo di tempo, che può essere calcolato con questo metodo.

Il fatto che il dispositivo funzioni correttamente e sia pronto per il funzionamento è segnalato da una luce lampeggiante ogni secondo.

Regole di progettazione e funzionamento

Il timer è un circuito stampato su un lato su cui sono montati gli elementi. Il componente DD1 è collegato dal lato dei conduttori, gli altri componenti sono installati sull'altro lato.

Per proteggere il circuito stampato dall'umidità, si consiglia di aprirlo con una vernice resistente all'umidità.

Il tipo più comune di timer è collegato alla rete 220 V e ha un ingresso della linea di segnale dalla lampada di illuminazione. In altre parole, il timer è sempre collegato all'alimentazione e la ventola è già collegata ad esso. Quando la luce viene accesa nel bagno, viene inviato un segnale al timer e inizia il conto alla rovescia, dopodiché viene acceso l'estrattore. Quando si spegne la luce, l'alimentazione alla linea del segnale scompare e inizia il conto alla rovescia, prima dello spegnimento.

Dispositivi con sensori di luce

Inoltre, ci sono timer con sensori di luce che reagiscono specificamente alla presenza di illuminazione. Non hanno più bisogno di una linea di comando da una lampada.

Di norma, la ventola di scarico è montata sotto il soffitto nella parete del bagno, in modo che quando l'illuminazione è accesa, sia il più luminoso possibile. Per il corretto funzionamento del timer, è necessario garantire una differenza significativa quando l'illuminazione del bagno viene accesa e spenta. Se il bagno è così leggero che il cofano non smette di funzionare, è necessario dipingerlo con un LED verniciato per ridurre la quantità di luce o per approfondirla.

Va ricordato che gli elementi del timer sono energizzati, motivo per cui durante l'installazione del dispositivo o durante il controllo, è necessario essere estremamente attenti. Il pericolo aumenta, perché l'installazione viene eseguita in una stanza in cui la probabilità di shock elettrico è elevata a causa dell'umidità.

Ventilatore da bagno: 13 consigli per la scelta e l'installazione

Quali sono i segni di scegliere un cappuccio nel bagno? Quanto è pratico un ventilatore da bagno con un timer? Come installarlo correttamente in una stanza con un controsoffitto? Come dovrebbe il dispositivo connettersi alla rete? In questo articolo proverò a rispondere a queste e molte altre domande.

Ventilazione forzata in bagno.

Forzato e naturale

  1. Quando è richiesta la ventilazione forzata?

Ecco i segni che è ora che tu vada al negozio per un cappuccio:

  • In bagno o in bagno tra una visita e l'altra l'acqua sui muri non ha tempo di asciugare;
  • Apparvero sul soffitto o nelle cuciture delle piastrelle fungo;

Può anche essere una conseguenza di alluvioni periodiche da parte dei vicini dall'alto o malfunzionamenti delle apparecchiature idrauliche. Particolarmente insidiose sono le perdite di riser nel soffitto: non ci sono difetti visibili e il soffitto dell'appartamento inferiore è costantemente bagnato.

  • L'aria è costantemente umida, muffa;
  • Asciugamani e vestiti piegati per lavare l'odore di muffa.

Per scoprire quanto sia efficace la ventilazione naturale, un paio di semplici test aiuteranno:

  • Porta un pezzo di carta alla griglia del condotto di ventilazione. Nel normale funzionamento della ventilazione, deve essere premuto contro di esso da una corrente d'aria;

Prova con un pezzo di carta

  • Se ciò non accade, ripeti l'esperimento con una partita o un accendino. Se la fiamma portata nel condotto di ventilazione non devia verso di essa, un canale deve essere pulito prima di installare il sistema di ventilazione forzata.

Ventkanal è intasato e ha bisogno di essere pulito.

I ventilatori hanno uno staff di organizzazioni di servizi; tutti i lavori di pulizia sono gratuiti per i residenti. Un'eccezione è il caso in cui il canale è bloccato a causa della loro colpa (ad esempio, detriti di costruzione durante la riparazione).

shopping

Ora - su come scegliere un fan.

produttività

  1. Quale dovrebbe essere l'efficienza della cappa?

Se lei serve solo un bagno o un bagno combinato, la produttività è selezionata dal calcolo di 7 - 9 metri cubi all'ora per metro quadrato di superficie. Quindi, per un bagno con un'area tipica di 2,5 mq Ft. Khrushchev, il minimo richiesto è 2,5 * 7 = 17,5 m3 / ora.

In pratica, le prestazioni dei ventilatori con un diametro della girante di 100 mm di solito partono da 50 a 80 m3 / h. Ciò consente, se necessario, di regolare la velocità attenuando il dispositivo mantenendo una qualità accettabile di ventilazione. Tuttavia, tratterò l'argomento della connessione in una sezione separata.

Nelle case costruite in stile sovietico, lo schema di ventilazione è più tipico, in cui tutto lo scambio d'aria nell'appartamento viene effettuato solo a spese dei condotti di ventilazione in bagno e in cucina. L'alimentazione d'aria è fornita da vuoti nei telai in legno.

Per mantenere l'efficienza di questo schema durante la riparazione, è necessario:

  • Fornire finestre di plastica valvole di alimentazione;

Fornire la valvola dell'aria nella finestra di plastica.

  • Fornire lo scambio d'aria forzata prendendo in considerazione l'area degli alloggi. Per le camere, il tasso di ricambio dell'aria è di 3 metri cubi all'ora per metro quadrato. La capacità richiesta può essere distribuita su tutti i canali di ventilazione - in bagno, in bagno e in cucina.

Le norme delle prestazioni di ventilazione per locali con scopi diversi.

Metodo di installazione

  1. Che tipo di fan - una lettera di vettura o un canale?

La fattura è pratica nelle seguenti situazioni:

  • È installato al posto del reticolo del condotto di ventilazione direttamente sul muro;
  • È messo in un controsoffitto, Il design di cui elimina la fuga di aria attraverso le fessure (ad esempio, cartongesso in gesso).

Un ventilatore a soffitto nel soffitto.

Se il soffitto è assemblato da pannelli o doghe, è preferibile una ventola di canale installata direttamente nel condotto di ventilazione o nel tubo di scarico dell'aria. Nel controsoffitto è montato un boccaporto per la manutenzione e la sostituzione.

Nella foto c'è un portello per l'accesso alla ventola del condotto nel controsoffitto del mio attico.

Funzioni di base

  1. A cosa prestare particolare attenzione quando si acquista?

A livello di rumore. Il funzionamento silenzioso è assicurato da:

  • Cuscinetto scorrevole. A differenza dei cuscinetti volventi (rulli o cuscinetti a sfera), non fa vibrare quando la girante ruota;

La boccola del cuscinetto deve essere in bronzo. Sulla boccola d'acciaio ci sarà un contraccolpo, che porterà ad un aumento del livello di rumore.

  • Forma della lama arrotondata. Le lame quadrate o appuntite sono rumorose alle alte velocità;
  • Un piccolo angolo di attacco delle lame;
  • Girante chiusa. L'aria viene aspirata attraverso il foro opposto al suo centro o attraverso una fessura sui lati.

Un basso livello di rumore è fornito, tra le altre cose, da una girante chiusa.

Funzionalità aggiuntive

  1. Quali funzioni aggiuntive possono essere equipaggiate con le cappe?

Ecco una breve lista di opzioni possibili:

  • Alimentazione autonoma. La ventola è in grado di funzionare con batterie o con una batteria interna carica dalla rete. L'autonomia sarà molto utile in caso di interruzioni frequenti o in case vacanze;
  • Il ventilatore per un bagno con un sensore di umidità si accende quando vengono superate le sue soglie. Funzionerà per un po 'dopo la doccia e si spegnerà da solo senza creare inutili rumori e risparmiare energia elettrica;

Modello con indicatore di temperatura e umidità.

  • Il timer consentirà alla cappa di spegnersi dopo un po 'dopo aver spento la luce in bagno. Certo, funzionerà solo se la ventola e la luce sono alimentate da un interruttore comune;
  • Una valvola di non ritorno eliminerà il verificarsi della spinta inversa in caso di vento. Si assicura che il tuo bagno non sarà saturato dai sapori degli appartamenti vicini;

Ventola intubata con valvola di ritegno.

  • Lo scarico a bassa tensione, alimentato a 12 volt, sarà molto utile nei bagni con illuminazione a LED. Sia esso che il ventilatore sono alimentati da un comune alimentatore, fuori dal bagno. Questo circuito garantisce la tua sicurezza: anche in caso di cortocircuito, non subirai scosse elettriche.

Captain Obviousness ricorda: la scelta di un ventilatore con un'abbondanza di funzioni aggiuntive non è sempre giustificata. Più il dispositivo è complesso, più alto è il suo prezzo e minore affidabilità.

Iniziamo l'installazione

Nel muro

  1. Come installare la ventola in testa nel condotto orizzontale?

L'installazione viene eseguita su viti autofilettanti zincate con una lunghezza di almeno 60 mm. Sono avvitati in tasselli di plastica, inseriti in fori praticati nella parete attorno al tubo dello sfiatatoio. Le scanalature per il fissaggio possono essere viste sul cappuccio, sotto il pannello frontale rimovibile.

Montaggio su viti autofilettanti con tasselli in plastica.

Le scanalature allungate sono più pratiche perché consentono di livellare il livello della ventola dopo aver praticato i fori nella parete.

Dopo aver sistemato la ventola Gli spazi tra il pannello frontale e il muro sono sigillati stucco acrilico. Elimina l'ingresso di aria nella stanza. L'elasticità dell'acrilico consentirà alla cucitura di resistere all'inevitabile vibrazione quando la ventola è in funzione.

Nel soffitto

  1. Come viene eseguita l'installazione in caso di controsoffitto?

Il cappuccio è collegato ai tasselli Molly attraverso fori precedentemente praticati nel GKL o altro materiale. Quando si stringono gli elementi di fissaggio, il guscio crea un arresto affidabile con un'ampia area sul retro del soffitto.

Il perno Molly.

  1. Come riparare il ventilatore da soffitto nel caso di un soffitto teso?

A livello del soffitto, viene visualizzata la presa del tubo di sfiato fissato rigidamente. Di fronte alla campana nel soffitto teso c'è un ritaglio; poi un anello adesivo è incollato su di esso, dopo di che la lama all'interno dell'anello viene ritagliata. Il cappuccio sopraelevato viene inserito nella presa del sigillante siliconico.

Taglio rinforzato nel soffitto teso.

Nuance: dove è più ragionevole fornire il condotto di ventilazione con un ventilatore e il panno con una griglia di ventilazione. Idealmente, lo spazio sopra il soffitto sospeso o teso dovrebbe essere ventilato. In caso contrario, alta umidità porterà rapidamente alla comparsa di funghi sul soffitto e sulle pareti.

Nel soffitto c'è una griglia per l'estrazione dell'aria. Il ventilatore del condotto è nascosto dietro il soffitto.

  1. Come funziona l'installazione con le mani nel caso di un ventilatore del condotto e di un condotto di ventilazione in plastica?

Il ventilatore viene inserito nella presa del tubo, dopo di che viene fissato il secondo tubo ben inserito. Ho usato un ventilatore a canale di diametro 100 mm per un tubo di scarico di 110 mm di diametro e un tubo di derivazione di compensazione.

Il cappuccio è alloggiato nel giunto di dilatazione sul silicone e fissato in esso da un tubo. Il cavo di alimentazione viene instradato attraverso un foro praticato nel compensatore con un diametro di 6 millimetri.

Il ventilatore del condotto è installato nella presa del tubo di ventilazione.

Casa privata

  1. Come posso ottenere un condotto di ventilazione in una casa privata per la strada?

L'ho fatto attraverso il muro portante del primo piano e attraverso il frontone sotto il tetto a sbalzo nella soffitta. La presa di ventilazione è dotata di un angolo e un deflettore parasole. Il deflettore esclude l'ingresso di acqua nel sistema di ventilazione sotto la pioggia e nel vento obliquo e inoltre rafforza ulteriormente il tiraggio in caso di vento.

L'uscita del condotto di ventilazione attraverso la parte anteriore della soffitta.

elettricità

  1. Qual è il modo più semplice per collegare la cappa?

L'opzione più semplice è quella di collegarsi tramite un interruttore comune all'illuminazione del ventilatore e del bagno. Il filo scorre direttamente dal portalampada. Lo svantaggio principale di questo schema è che l'estrattore è inattivo per gran parte della giornata, mentre la ventilazione è necessaria costantemente.

Il problema è parzialmente risolto installando il dispositivo con un timer incorporato.

  1. Come collegare la ventola del bagno all'interruttore, assicurando la sua indipendenza dal lavoro di illuminazione?

Molto semplice: utilizzando un interruttore a due pulsanti. Zero wire - comune per luce e ventilazione; la fase è appesa su pulsanti diversi. Secondo me, un tale schema è il più pratico.

La soluzione più sensata è quella di collegare la ventilazione a una chiave interruttore separata.

  1. È possibile regolare la capacità di ventilazione?

Sì. Ho usato per questo scopo un dimmer convenzionale per lampade ad incandescenza. Periodicamente incontrato da me sui forum tematici della dichiarazione che per i fan sono necessari alcuni dimmer speciali: pura acqua da fiaba: il dimmer luci funziona perfettamente con qualsiasi cappuccio.

L'oscuramento consente di regolare in modo flessibile la velocità della ventola, scegliendo tra il volume massimo di aria pompata e il silenzio.

Accanto allo switch per l'illuminazione è un dimmer che controlla la ventilazione.

conclusione

Spero sinceramente che questo materiale possa aiutare l'illustre lettore a scegliere il dispositivo ottimale per i suoi scopi. Forse sarà un ventilatore silenzioso per un bagno con una valvola di non ritorno o la più semplice cappa. Sarò grato se discuterete della vostra scelta nei commenti.

Come sempre, alcune informazioni aggiuntive possono essere trovate nel video in questo articolo. Successi, compagni!

Collegamento del timer della ventola di scarico nel bagno

Uno dei modi più semplici e più convenienti per ottimizzare il funzionamento della ventola di scarico in un bagno consiste nell'utilizzare un timer.

Il principio di funzionamento di questo dispositivo è il seguente: Dopo aver acceso la luce, la ventola di scarico non parte immediatamente, ma solo dopo un minuto, dopo aver spento l'illuminazione, continua a funzionare per altri cinque minuti.


Perché ho bisogno di un timer per un ventilatore da bagno?

La funzione principale della ventilazione obbligatoria dei bagni e dei bagni è quella di ridurre l'umidità dell'aria, insieme a una serie di altri compiti, come la rimozione degli odori. È abbastanza dettagliato, perché è necessario il ventilatore di scarico, come sono, quale dispositivo è meglio scegliere, abbiamo detto QUI.


Spesso, il ventilatore di scarico viene acceso o insieme all'illuminazione, o un pulsante di interruttore separato, all'ingresso del bagno, e si spegne anche dopo aver lasciato.

E immagina, ti sei fatto una doccia, hai spento l'acqua, ti sei asciugato con un asciugamano, hai messo un piccolo ordine in bagno ed è uscito spegnendo la luce e, di conseguenza, il ventilatore. Allo stesso tempo, la stanza è completamente ventilata, e il timer del bagno viene in soccorso, che continua a forzare l'aria umida per altri 5 minuti, dopo che te ne sei andato.

Se sei andato in bagno per un breve periodo e non sei rimasto lì per un minuto, il ventilatore non si accende, perché di solito non c'è bisogno di farlo in tali condizioni.

Come puoi vedere, lo scaldabagno è un dispositivo abbastanza utile, che migliora seriamente l'efficienza della ventola.


Collegamento del timer del bagno


Come esempio di connessione, usiamo il popolare timer Granite-BZT-300-SU di Nootechnika. Il lavoro sarà abbinato al ventilatore di scarico SP Silent 100.


Il dispositivo stesso è abbastanza compatto, puoi vederlo nell'immagine qui sotto. La potenza massima della ventola ad essa collegata non deve superare i 300 W.


Come puoi vedere, per connettere il timer ci sono sei contatti alla volta, che sono tutti coinvolti nell'installazione. E anche se sembra piuttosto spaventoso, qui non c'è nulla di complicato, specialmente se capisci lo schema di connessione.


Schema di collegamento del timer di cablaggio


La ventola di scarico è collegata alla coppia di fili BIANCA (non è necessario osservare la polarità qui)

Alla coppia di fili rossi, vengono applicate la fase e lo zero, che non vengono interrotti dall'interruttore (Questo è molto importante!)

Alla coppia di cavi NERO viene collegata la potenza di illuminazione (la fase viene interrotta da un interruttore della luce)

La cosa più importante in questo schema è questo per il corretto funzionamento del timer (e quindi della ventola di scarico), è necessario fornire due linee di alimentazione, uno parallelo all'illuminazione dall'interruttore, la seconda corrente alternata è 220V. Lo schema elettrico per questo è il seguente:


Schema di cablaggio in bagno per un ventilatore con un timer


Come puoi vedere, prima della ventola di scarico è necessario gettare un cavo a tre fili.


Ora, conoscendo lo schema di connessione, puoi andare direttamente all'installazione.


Installazione del timer del ventilatore di scarico


Quindi, la prima cosa da fare è tagliare l'alimentazione elettrica al sito di installazione con un dispositivo di sicurezza appropriato nel quadro elettrico.


Ora prepara il timer per la connessione come descritto sopra. Poiché i fili del dispositivo sono a più fili, è molto più comodo utilizzare i morsetti di bloccaggio WAGO per il montaggio.

Prima di tutto, colleghiamo un filo rosso e uno nero, mettendoli in una presa terminale: questi saranno i contatti per il collegamento di uno zero comune.


Ora collega il timer al cavo di alimentazione, secondo lo schema. Dovrebbe assomigliare a questo:


Cavo libero sinistro ROSSO - collegare a PHASE

NERO filo libero sinistro - collegare alla FASE passando dall'interruttore

Fili UNITI ROSSI E NERI - ci colleghiamo a GENERAL ZERO

I rimanenti fili TWO WHEEL sono collegati direttamente al ventilatore di scarico.


Poiché i fili sono abbastanza corti, devono essere aumentati.


In dettaglio sull'installazione del ventilatore di scarico, abbiamo già scritto QUI. Il timer stesso, il più delle volte, si nasconde dietro un ventilatore, in un condotto di ventilazione.

Dopo aver collegato il timer e installato la ventola, è possibile attivare l'alimentazione elettrica e controllare il funzionamento del timer. Questo completa la connessione.


Se conosci altri modi per ottimizzare il funzionamento della ventola di scarico, assicurati di scriverne nei commenti all'articolo, inoltre, sentiti libero di porre domande sul lavoro o sulla connessione del timer, cercherò di rispondere prontamente a tutti.

Ventilatori di scarico con timer

Ventilatori di scarico con timer

Negli appartamenti di case a più piani, abitate da dozzine di famiglie grandi e piccole, senza la ventilazione naturale dell'aria è semplicemente impossibile fare! In effetti, come in caso contrario sbarazzarsi di odori sgradevoli in un bagno, un bagno e in cucina, che appaiono in determinati locali a causa della capacità di vivere? E se il sistema di ventilazione non riuscisse a far fronte al compito? Non sopportare i "sapori" sgradevoli nella toilette, così come l'alta umidità, muffa e funghi - sulle pareti del bagno! L'installazione di ventilazione forzata consentirà a te e ai tuoi familiari di sentirsi a proprio agio e accogliente qui. E soprattutto, se stiamo parlando di un dispositivo come uno scarico della ventola con un timer - il dispositivo non è solo utile, ma anche abbastanza intelligente.

Come scegliere il giusto aspiratore?

Prima di parlare del timer, che è dotato di molti aspiratori, è necessario prendere in considerazione la classificazione delle apparecchiature. Per gli investimenti finanziari ha soddisfatto le aspettative, al momento dell'acquisto, prestare attenzione alle seguenti caratteristiche.

  1. Luogo di installazione Di norma, il dispositivo viene installato in stanze diverse, a seconda di dove si presenta un problema con il sistema di scarico. A volte l'apparecchiatura viene installata in più stanze: ad esempio, in cucina e in bagno, che consente di risolvere tutti i problemi contemporaneamente.
  2. Il diametro del canale. Il corpo del dispositivo dovrebbe idealmente adattarsi allo sfiato in forma e corrispondere pienamente alle sue dimensioni (100 mm, 120-125 mm, 150 mm e 200 mm). Tenere presente che il diametro del condotto dipende dalla quantità di aria che la ventola di scarico pompa attraverso il sistema.
  3. Potenza della ventola. Le prestazioni del dispositivo dipendono dal fattore di potenza, che viene calcolato come segue: la capacità cubica della stanza viene moltiplicata per il numero di cambi d'aria (per 10, se il bagno è combinato con il bagno e per 8, se sono separati).
  4. Controllare la valvola. I nostri accoglienti appartamenti di tanto in tanto sono pieni di odori indesiderati che ci arrivano attraverso il condotto di ventilazione dei vicini. È la valvola di non ritorno che impedisce loro di entrare nel bagno, nel bagno e nella cucina, il che ci permette di sentirci a nostro agio e accoglienti.

Aspiratore con timer: come funziona?

Nella maggior parte dei modelli di aspiratori, offerti dai produttori di questa apparecchiatura domestica, viene installato un timer speciale. Questa è una funzione molto comoda e utile, grazie alla quale il dispositivo viene spento dopo un certo tempo impostato sul timer.

Prima di tutto, il timer consente di azionare il ventilatore di scarico per qualche tempo dopo aver lasciato la stanza e spegnere la luce. Dopotutto, per evitare l'umidità e eliminare gli odori, la ventola di scarico non ha sempre abbastanza tempo mentre si è in bagno, quindi la funzione timer, ovvero il ritardo dello spegnimento, tornerà utile. D'altra parte, puoi sempre tenere premuto il pulsante di accensione su una chiave separata e regolare in modo indipendente i tempi di avvio e di arresto del dispositivo.

Naturalmente, la scelta di un ventilatore di scarico con un timer dipende non solo dalla capacità dell'apparecchiatura, dal livello di rumorosità riprodotto, dal diametro del condotto o dalla posizione del ventilatore, ma anche dai mezzi che si è disposti ad allocare per l'acquisto di questa apparecchiatura.

Nel mercato delle apparecchiature di ventilazione sono modelli dotati non solo di un timer, ma anche di sensori di umidità e persino di un rilevatore di presenza. Al fine di non perdersi nei tre pini e di non dedicare più tempo all'acquisto del ventilatore di scarico del previsto, contattare la società "Micro-Climate.Ru" per assistenza. Prenderemo in considerazione tutti i desideri e offriremo una ricca scelta di attrezzature per la casa, che vi soddisferanno con affidabilità, efficienza, design e prezzi accessibili.

Se hai bisogno di un ventilatore di scarico con un timer, puoi acquistarlo facilmente e semplicemente nel negozio "Micro-Climate.Ru". Consulenza professionale, consegna rapida, consegna self-service conveniente: questi sono i servizi, la cui presenza ci rende davvero orgogliosi!

Aspiratore con timer e sensore di umidità

Specifiche tecniche

Caratteristiche funzionali

La ventola e i pannelli sostituibili sono realizzati in plastica ABS resistente di alta qualità. Il cuore del ventilatore è un potente motore elettrico a basso rumore con girante, il cui design consente di aumentare significativamente l'efficienza di funzionamento e di ridurre il livello di rumore ai valori minimi.

I ventilatori sono dotati di una valvola di non ritorno che impedisce la penetrazione di odori sgradevoli e polvere nell'ambiente dal sistema di condotti quando la ventola non è in funzione.

gestione

Appassionati di questo modello dotato gamma di umidità sensore di umidità controllata dal 40% al 100% e un timer regolabile spegnimento ritardato da 1 a 20 minuti. Quando è impostato al livello di umidità sensore inferiore al livello di umidità in camera - c'è attivazione del ventilatore (anche quando la luce), e il ventilatore (anche dopo lo spegnimento della luce) si verifica quando il sensore di livello impostato di umidità (se il valore del timer esposto). Se si imposta il valore del sensore di umidità sopra il livello di umidità nella stanza, la ventola si spegne dopo che la luce si è spenta dopo un intervallo di tempo impostato sul timer.

Caratteristiche distintive

  • Design esclusivo del pannello di plastica
  • Funzionamento altamente efficiente e silenzioso
  • Costruzione universale
  • Valvola di ritegno
  • Piena sicurezza elettrica
  • Basso consumo energetico
  • Pannelli frontali leggeri: rosso, blu, metallizzato
  • Montaggio universale (sul muro, nell'apertura del pozzo di ventilazione, nel controsoffitto)
  • Facile rimozione della polvere

montaggio

È possibile come unità a parete per la rimozione diretta dell'aria, oltre a un'installazione a soffitto per la rimozione dell'aria attraverso il condotto dell'aria.

applicazione

Le ventole della serie MAGIC sono perfette per la ventilazione periodica o permanente di bagni, servizi igienici, cucine, stanze per fumatori, dispensa e lastre in ambienti residenziali e commerciali.

Garanzia della qualità

I ventilatori di scarico di Electrolux sono certificati in Russia e soddisfano i requisiti dei documenti normativi in ​​conformità con GOST.

Come scegliere e installare un ventilatore in bagno + come collegare la ventola allo switch

Il dispositivo di ventilazione forzata è uno dei modi per garantire un microclima confortevole in una casa privata o in un appartamento di città. Gli elettrodomestici più semplici - i ventilatori - alla fine si sono rivelati sostituiti da sistemi split e condizionatori d'aria, tuttavia sono rimasti rilevanti nel bagno o nel bagno.

Cercheremo di capire come scegliere e installare un ventilatore in bagno per la pulizia e la rimozione dell'aria più efficaci.

Le ragioni per l'installazione di un ventilatore domestico

Il livello più alto di umidità nella casa si trova nel bagno o in un bagno combinato, dove l'acqua è attiva e in grandi quantità. Piccole dimensioni delle stanze, caratteristiche del rivestimento delle pareti, un brusco cambiamento nella temperatura dell'aria sono ulteriori fattori in cui l'alta umidità diventa la più pericolosa.

Esiste il rischio di diffondere funghi e muffe - microrganismi sgradevoli che formano colonie e sono potenti allergeni.

Il verificarsi di punti neri nelle giunture tra le piastrelle o la condensa non ha il tempo di asciugare sugli specchi, rubinetteria e tubi - i primi segnali che il sistema di ventilazione naturale è rotto. Il motivo può essere la mancanza di aria fresca attraverso le aperture delle finestre (telai, traverse, speciali fori sotto la finestra).

In una casa privata, i problemi possono sorgere dalla malaugurata disposizione dei condotti di ventilazione o delle valvole di alimentazione nelle pareti.

La soluzione più semplice che consente la circolazione forzata dell'aria nel bagno è l'installazione di un ventilatore. I dispositivi moderni hanno un design laconico attraente e un controllo conveniente, hanno un basso livello di rumore e prestazioni, sufficienti a creare un'atmosfera confortevole. Se è presente un'esperienza del dispositivo di cablaggio, è possibile selezionare e installare autonomamente la ventola.

Criteri per la scelta dell'attrezzatura giusta

Per comprare un buon fan, puoi semplicemente visitare il supermercato e scoprire tutti i segreti del venditore-consulente. Tuttavia, sperare in informazioni oneste e affidabili è del 100% non ne vale la pena, poiché uno dei compiti del venditore è spesso la vendita di merci stantie o più costose. È meglio coprire e studiare preliminarmente gli aspetti importanti dell'imminente acquisto.

Tipi di ventilatori per uso domestico

A differenza delle unità di produzione, gli elettrodomestici sono di piccole dimensioni, hanno meno energia e hanno un aspetto meno industrializzato. Di solito vengono utilizzati dispositivi fissi per la ventilazione dei gas di scarico integrati nel muro o nel soffitto (i sistemi mobili portatili sono utilizzati nei cantieri, nelle officine, ecc.).

A titolo di presa d'aria e design, i ventilatori domestici sono divisi in due tipi:

  • Assiale, situato in un corpo cilindrico e dotato di pale, che afferrano e spingono l'aria parallelamente all'asse;
  • Radiale, utilizzato per cambiare la direzione del flusso d'aria dalla versione assiale a quella radiale mentre passa attraverso la girante del dispositivo.

Il primo tipo è molto più richiesto a causa della semplicità del design e dell'installazione in un ambiente residenziale.

Sul posto e sul metodo di installazione, si distinguono anche due gruppi:

  • In alto, a forma quadrata o rotonda, montato nel foro di sfiato (più spesso sul muro sotto il soffitto);
  • canale, più potente e silenzioso, che sono posti all'interno dei condotti.

Per un appartamento in città è adatta solo la prima categoria e per le case private ci sono opzioni.

Spesso quando scelgono un ventilatore per un bagno, si concentrano esclusivamente sul design. L'aspetto è importante, ma senza adeguate proprietà tecniche il dispositivo non affronterà il compito ad esso assegnato. Considera i parametri che giocano un ruolo decisivo nell'acquisto.

Caratteristiche tecniche dei dispositivi per il bagno

Il ventilatore ha molte meno sfumature di un frigorifero o di una lavatrice, tuttavia per un soggiorno confortevole ogni caratteristica è importante:

  • Le prestazioni del dispositivo, che riflettono la velocità e il volume dello scambio d'aria nella stanza;
  • livello di rumore;
  • sicurezza (protezione dall'umidità).

Le prestazioni sono sempre indicate nella descrizione tecnica del dispositivo. Le cifre medie sono comprese nell'intervallo 50-250 m³ / h.

Gli indicatori del rumore prodotto variano da 25 a 50 dB. Più bassa è la figura del rumore, più silenziosa è la ventola, rispettivamente, più silenziosa è la situazione in casa. I parametri ideali sono 25-30 dB. Sono obbligatori se il dispositivo funziona in modalità notte. Fare particolare attenzione alla selezione di modelli potenti, in cui il livello di rumore raggiunge il massimo.

Il ventilatore si riferisce a dispositivi elettrici, quindi anche il livello di protezione è importante. Per il bagno è presente un'attrezzatura idonea con il marchio IP 44 e IP 45.

Calcolo della produttività per formula

Trova la produttività del dispositivo è semplice - è elencato nel passaporto, ma come determinare se un ventilatore con tali caratteristiche è adatto per il tuo bagno? Una delle soluzioni è eseguire calcoli utilizzando formule pronte all'uso. E prima devi calcolare il volume del bagno e scoprire la frequenza ottimale di ricambio d'aria.

La formula per calcolare il volume è nota da scuola:

V = a x b x h

(la lunghezza deve essere moltiplicata per la larghezza, quindi il risultato ottenuto - dall'altezza)

Ad esempio, la lunghezza del bagno - 2 m, larghezza - 1, 8 m, altezza - 2, 5 m. Tutto quello che moltiplichiamo, otteniamo il volume di 9 m³.

Inoltre, saranno richiesti i parametri del tasso di ricambio dell'aria per il bagno.

Con la costruzione di codici per una famiglia di 1-3 persone molteplicità (quantità di ricambi d'aria fresca all'ora) è pari a 6 se risiede oltre 3 - 8. Moltiplicare il volume risultante di 9 m³ a 8, avere 72 mc / h. Di conseguenza, quando l'acquisto strumento prestare attenzione ai campioni con la capacità di 75 mc / h, o leggermente superiore.

Dispositivi aggiuntivi moderni

Le modifiche più semplici, dotate di una vite rotante rumorosa e di un metodo di controllo scomodo, appartengono al passato. Oggi i ventilatori del bagno sono dotati di dispositivi che ampliano le loro funzionalità e consentono persino di programmare il processo di ricambio d'aria. Consideriamo alcuni miglioramenti:

  • Controllare la valvola. Questo è un otturatore automatico speciale, che impedisce all'aria di scarico di tornare nella stanza. Non appena la ventola si spegne, l'otturatore si chiude.
  • Sensore di movimento Adattamento tecnico, reagendo all'aspetto dell'uomo. La sua applicazione non è sempre giustificata, dal momento che i brevi intervalli di tempo durante i quali una persona è in bagno non è sufficiente per ventilarlo.
  • Sensore di umidità Il dispositivo regola automaticamente l'accensione / spegnimento in base alla percentuale di umidità nell'aria. In base ai requisiti di SanPiN (5179-90), l'umidità nella stanza non deve superare il 60-65%. Se la cifra è più alta, l'idrostato viene attivato e la ventola si avvia.
  • Il timer Dispositivo che consente di ritardare la ventola per un certo periodo di tempo. Supponiamo che il sensore di movimento sia scattato o che tu abbia premuto il pulsante di spegnimento della luce - e esattamente 15 (30, 45) minuti che la ventola si accende.

Funzione aggiuntiva "ventilazione" - la capacità di mantenere costantemente il bagno come confortevole microclima. Il dispositivo funziona sempre a bassa velocità, ma, se necessario, viene acceso a piena potenza.

Collegare diverse apparecchiature elettriche in una singola rete non è un compito facile. Consideriamo alcune delle opzioni più popolari per l'equipaggiamento della cappa.

Schemi di connessione dei fan nel bagno

La possibilità di utilizzare diversi modi di accendere e regolare le ventole prima di scegliere il circuito desiderato. Alla connessione è necessario esser guidato da caratteristiche di un progetto, presenza di dispositivi supplementari e raccomandazioni del fabbricante. Lo schema più semplice è l'installazione di un ventilatore con un dispositivo on / off integrato.

Lo schema seguente mostra come collegare la ventola del bagno a un interruttore separato. Il processo di controllo diventa più semplice, ma sarà necessario posare un paio di cavi aggiuntivi.

L'impostazione del timer complica in qualche modo il processo di connessione: è necessario un ulteriore cavo di fase aggiuntivo.

Lo schema di connessione del ventilatore insieme all'illuminazione è conveniente dal punto di vista del controllo, ma è inefficiente. Si scopre che la stanza è ventilata solo in quel periodo, mentre la luce è accesa. Ciò porta a una ventilazione incompleta oa un consumo energetico eccessivo. Un'opzione più pratica è installare un interruttore a due pulsanti.

Prima di scegliere lo schema, specificare se esiste la possibilità di eseguire lo strobing e posare fili elettrici aggiuntivi.

Istruzioni di installazione per un ventilatore con un timer

Per l'auto-assemblaggio, si consiglia di acquistare una ventola di testa che si collega alla presa di sfiato. Prima di installare il dispositivo, è necessario studiare attentamente la documentazione tecnica di accompagnamento. Il timer non deve essere acquistato separatamente, solitamente viene fornito insieme al set con gli schemi e le istruzioni di installazione.

Modelli simili - Era, CATA, Migliore, VENTS, VULKAN.

Controllo delle condizioni di installazione

Per l'installazione è avvenuta senza problemi, si dovrebbe verificare se c'è l'aria nella miniera di spinta obschedomovoy (o condotto di una casa privata), corrispondono al buco nel muro per fissare il modello scelto, se lo schema elettrico.

Le vecchie case hanno prese d'aria nei bagni, bagni e cucine. Di solito si trovano in alto sotto il soffitto e hanno lo stesso diametro (forma). Tuttavia, dopo una revisione quando erigendo muri aggiuntivi, pareti e controsoffitti, v'è una possibilità trasferire la posizione di montaggio della ventola, ma con l'unità di canale supplementare, che portano tutti nello stesso foro.

Se si desidera eseguire il processo di installazione il più velocemente possibile, preparare in anticipo gli strumenti e i materiali che potrebbero essere necessari per l'installazione:

  • roulette, matita, gon;
  • perforatore per taglio a muro;
  • cacciavite, martello, pinze;
  • unghie sigillanti o liquide (se necessario);
  • elementi di fissaggio (tasselli, viti autofilettanti).

Quando si sceglie un circuito con un interruttore come dispositivo di controllo, è necessario acquistarlo così come un cavo elettrico.

Importanti sfumature di cablaggio

Se il ventilatore viene installato per la prima volta, prepararsi per i lavori di costruzione necessari per il cablaggio del cavo elettrico. Potrebbe essere necessario rimuovere il soffitto di plastica, praticare fori nella tensione, cazzare le pareti e smontare la piastrella.

Se questo è troppo difficile o costoso, puoi scegliere un modo più semplice: la posa esterna dei cavi nei canali via cavo. Non è così esteticamente gradevole, ma rapido ed economico.

Requisiti per fili e prese:

  • La sezione trasversale del cavo deve corrispondere al carico;
  • È impossibile montare fili in una guaina metallica;
  • tutti i cavi devono essere isolati;
  • classe di protezione delle prese - non inferiore a IP 44;
  • È necessario considerare uno spegnimento o messa a terra protettiva.

È severamente vietato mettere a terra i cavi attraverso i tubi di riscaldamento o di fognatura.

Assemblaggio ventole e connessione timer

Il montaggio del dispositivo di solito avviene insieme all'installazione, dal momento che la custodia viene prima fissata, quindi i fili sono collegati, e già alla fine il pannello decorativo è bloccato.

Usando la parete posteriore del case, che sarà fissata direttamente al muro, facciamo dei segni.

Quando la parte operativa della ventola è fissata saldamente alla parete, colleghiamo i fili e li colleghiamo ai terminali del dispositivo.

Se non ci sono altri dispositivi, installare la copertura decorativa.

Per collegare un ventilatore di scarico con un timer, è necessario selezionare uno dei circuiti. Idealmente, se la ventola è anche collegata a un interruttore, è necessario un cavo a 4 fili. Il nucleo, che viene solitamente utilizzato per la messa a terra, viene inviato a un timer.

Dopo aver installato tutti i dispositivi e i dispositivi, è necessario testare per verificare come funziona il ventilatore. Insieme a questo, il timer di solito è impostato - l'intervallo di tempo è impostato, dopo di che la cappa si accenderà automaticamente.

Video utile sull'argomento

Istruzioni video per l'installazione del modello più semplice:

Istruzioni dettagliate per l'installazione di una cappa con una valvola di non ritorno in una casa privata:

Le istruzioni del produttore del modello silenzioso Silent 100:

Installazione dell'interruttore per il ventilatore:

Come puoi vedere, puoi installare la ventilazione di scarico da solo, senza il coinvolgimento di elettricisti, professionisti, ma con diverse condizioni. Per collegare la ventola (semplice, con un timer o un interruttore), è necessario comprendere i circuiti elettrici, studiare attentamente il design del dispositivo e tenere in considerazione gli standard tecnici e sanitari durante l'installazione.